Che cosa succede in Italia?

0
264

Che cosa succede in Italia?

Nel febbraio 1904 venne promulgata la Legge che porta il nome del Ministro dell’Interno dell’epoca, Giovanni Giolitti. Essa regolamentava il funzionamento dei manicomi, attribuendo tra l’altro alle Prefetture il compito di acquisire gli elenchi degli “alienati”.

La legge n. 132/68 e successivamente la 180 del ’78, meglio nota come Legge Basaglia, misero in discussione la pericolosità sociale degli utenti psichiatrici e ottennero il rispetto della loro privacy, al pari degli altri cittadini.

Con un emendamento alla normativa del Recovery Found, a firma di Buratti, un commercialista in forza al Partito Democratico, con un colpo di spugna è stato smantellato uno dei punti essenziali della 180, giustificando quest’atto con la necessità di sicurezza necessaria al rilascio del porto d’armi.

La Polizia avrà l’elenco dei proscritti, laddove la normativa vigente già richiede un’accurata documentazione prima della concessione di tale autorizzazione.

Basterà essere stati sottoposti a un solo TSO anche per pochi giorni, perfino se dimessi senza diagnosi psichiatrica, addirittura se negli anni successivi si sarà “perfettamente guariti”, per essere segnalati alle forze dell’ordine.

Si spera che prevalga il buon senso e il rispetto dei diritti in Italia.